In offerta!

17,10

Extramundi

Lambrusco, Galizia e forse anche Hitler

Romanzo di Daniel Di Schüler

Categorie: ,
Condividi su:

Descrizione

Extramundi

Lambrusco, Galizia e forse anche Hitler

Romanzo di Daniel Di Schüler

edizioni-LOW_logo-con-lettering

Sergio Maffazzoni è un colosso alto quasi due metri e pesante fin troppi chili. Nato a Predappio, ha preso un’inutile laurea in storia, è emigrato a Modena e poi è finito a fare il rappresentante di Lambrusco in lattina, che spaccia in tutto il mondo. Non granché, come mestiere. E neppure come vita.
Alle soglie dei cinquant’anni, improvviso come un temporale estivo gli precipita in testa il divorzio. Subito dopo, un’eredità gli offre l’occasione di fuggire nella campagna galiziana, in un palazzo in rovina. Lo trasforma in albergo, e si ritrova con il problema di attirare clienti nella remota località di Extramundi.
Ricordandosi delle carovane di nostalgici in visita alla tomba di Mussolini nel paese natio, si inventa che il palazzo sia stato l’ultima dimora di Adolf Hitler. Compaiono così feroci teste rapate e ancora più feroci, per quanto insospettabili, neonazisti incravattati. Tra loro – ma diversissima da loro, almeno secondo lui – la dolce Helga Ingrid Lo Cascio, improbabile valchiria che ruberà il cuore al povero Maffazzoni, ormai acclamato da alcuni fanatici come nipote segreto del Führer. Prima di lasciarlo prigioniero come non si era mai sentito…
Extramundi è un romanzo eroicomico che, sotto il velo dell’ironia, parla con sincerità dei tempi sgangherati in cui ci troviamo a vivere.
E Sergio Maffazzoni è, per l’appunto, un eroe. Per quello che gli è possibile.

Era partito sotto un cielo di lamiera, fatto di nuvole così compatte e uniformi da sembrare eterne e che si era sentito anche dentro. Gli aveva fatto piovere addosso una mestizia sconfinata. Quella che può invadere un uomo che stia gettando al vento la propria vocazione.

Daniel Di Schüler è nato a Como nel 1964. Dopo aver girato il mondo, si è fermato con moglie e figli in un villaggio del litorale galiziano. Ha esordito come narratore nel 2016 con Un’Odissea minuta (Baldini+Castoldi), romanzo già finalista al Premio Calvino, al quale hanno fatto seguito 240 battiti al minuto (Albe Edizioni, 2019), illustrato da Cristian Di Schüler, e L’ora che il tempo dice (ExCogita, 2020).

Collana: LOWLANDS/TERREBASSE
Pagine: 264
Dimensioni: 14,5×21 cm
Prezzo: 18,00 €
ISBN: 979-12-81531-03-1