La nostra Casa Editrice

Compiendo un percorso inverso rispetto al trend storico, la cooperativa dal digitale ha aperto all’attività editoriale tradizionale e cartacea con Edizioni Officine Gutenberg, la casa editrice di Piacenza, rendendo omaggio all’inventore della stampa cui deve il nome, e diventando in pochi anni una conosciuta e apprezzata realtà nel settore editoriale locale.

Le pubblicazioni di Edizioni Officine Gutenberg sono suddivise in alcune collane ribattezzate rispettivamente “Instant Book”, “i Pescegatti”, le “Guide di PiacenzaSera/Officine Gutenberg”, “gli Elefanti” e “le Salamandre”.

I primi sono legati all’approfondimento di temi di attualità, cronaca e politica locale; libretti agili e dal costo contenuto, dalla confezione curata e accattivante: tra questi i testi di carattere sportivo “Povero Piace”, “Parma crac” e “Il Parma di Scala”. La seconda collana dei Pescegatti comprende i libri più atipici e meno classificabili.

Grazie alla collaborazione con lo scrittore piacentino Gabriele Dadati è nato nel 2012 per la casa editrice di Piacenza, il “Dizionario Biografico Fantastico dei Piacentini Illustri”. Successivamente sono state pubblicate la bizzarra “Guida ai luoghi fantastici di Piacenza”, e gli omaggi ai capolavori della letteratura mondiale “Antologia del fiume Po”, ispirata allo Spoon River, e “La Divina Commedia a Piacenza: Inferno”

Completano il catalogo alcune pubblicazioni apprezzate come “Le 101 cose da fare a Piacenza (almeno una volta all’anno)”, “Piacenza misteriosa”, “Le ricette delle razdore piacentine”, “Gramloni: storie dei bidoni che (non) hanno fatto la storia del Piace”, “Alfabetario degli animali piacentini”, “101 cose che non sai di Piacenza”, “Dizionario toponomastico fantastico della provincia di Piacenza” e “Qualcuno tornò sul nido del cuculo” in collaborazione con Radio Shock e il Dipartimento di Salute mentale dell’Ausl di Piacenza.A Natale 2018 sono usciti “Piacenza in giallo“, “Storie fantastiche dell’Appennino“ e la traduzione in dialetto piacentino della Genesi.

Le Guide per la parte più legata al turismo della casa editrice di Piacenza puntano alla valorizzazione delle specificità e delle eccellenze del nostro territorio: arte, storia, turismo, gastronomia. La Guida delle sagre, delle “Camminate piacentine” sui nostri Appennini, delle trattorie a cura della Confraternita dei Grass (“Guida dei Grass”), simpatico consesso di amanti della tavola, la originale “Piacenza a naso in su: guida di Piacenza per bambini” e le guide Instant dedicate alla città, alle valli e ai musei, prodotte in collaborazione con Instagramers Piacenza.

Gli Elefanti sono pubblicazioni storiche e scientifiche della casa editrice di Piacenza, dedicate sempre a temi locali: “Chissà quando finirà questa guerra”, con gli epistolari dei soldati al fronte, “Rammento i bei giorni trascorsi”, dedicato ai sarmatesi impegnati nella Prima Guerra Mondale, e “1945, Castel San Giovanni”, cronologia dei fatti accaduti sul finire della Seconda Guerra Mondiale. 

Le Salamandre, invece, sono dedicate alla narrazione con i romanzi di autori piacentini. In futuro, secondo una politica di piccoli passi, l’intenzione è quella di dare spazio anche a giovani autori di prosa e narrativa italiana. 

Altri progetti della casa editrice di Piacenza,  infine, sono la collana di favole per bambini, all’esordio con la pubblicazione di “Pufulet, l’asinello di Santa Lucia” a Natale 2015, e la collanaGraffette di Piacenzasera”, libretti agili ed economici da distribuirsi anche nei locali pubblici: brevi interviste a personaggi locali più o meno illustri, tra cui Luigi Cavanna, medico oncologo, Renato Cravedi, il partigiano Abele, e Massimo Trespidi, l’ultimo presidente della Provincia di Piacenza. 

L'approccio sociale

Negli ultimi due anni la cooperativa e casa editrice di Piacenza, ha puntato forte sulle Guide Marsupio: una nuova collana di guide agili, maneggevoli, che possono essere facilmente consultate in cammino o durante una visita, e altrettanto facilmente riposte nel marsupio dello zaino.
Dedicate a proposte di escursione localizzate in un’unica area geografica, le guide vengono stampate in digitale e assemblate nei locali della cooperativa sociale con il coinvolgimento quasi esclusivo del personale svantaggiato.
Ad oggi le Gudie Marsupio sono 4: Bassa val Trebbia, Media val Trebbia, Sentiero del Tidone e Itinerari bettolesi

Con la stessa modalità responsabile e inclusiva, è stata realizzata la pubblicazione “Al libar dil rispost“, una divertente versione in dialetto piacentino dei libri delle risposte.

Le nostre collane

Editoria

Le guide Marsupio

Una collana di guide agili, maneggevoli, “friendly”. Che possano essere facilmente consultate in cammino o durante una visita

Collana I Pescegatti

I Pescegatti

Il pescegatto ci rappresenta. Vive in ambienti ostili ed è straordinariamente resistente. Proprio come noi e la nostra città

Editoria

Le guide Turistiche

A noi la nostra città piace. Ci piace raccontare e descrivere tutto ciò che è piacentino, per farlo conoscere ed apprezzare anche i più scettici.

Editoria

Le graffette

Sono pubblicazioni economiche legate a temi d’attualità o a eventi eccezionali.

Instant Book

Gli instant book

Gli Instant Book sono libri spesso fotografici, dalla confezione curata e accattivante, legati all’approfondimento di temi di attualità, cronaca e politica locale.

Editoria

Gli elefanti

La nostra collana dedicata alla storia di Piacenza non poteva che essere intitolata all’animale la cui memoria è proverbiale: l’Elefante.

Editoria

Le salamandre

La scelta della Salamandra come simbolo della nostra collana di narrativa è certamente un omaggio al genio di Bradbury.

Editoria

I pesciolini

La nostra collana dedicata ai più piccoli raccoglie fiabe inedite di autori e illustratori piacentini.

Scarica il nostro bilancio sociale

Supporta Officine Gutenberg Dona il tuo 5x1000

Editoria

COSA FACCIAMO?

È già difficile sopravvivere facendo cultura, lo è ancora di più sotto forma di cooperativa sociale di inserimento lavorativo. Solo a Piacenza, negli utlimi anni, hanno chiuso cinque librerie e due case editrici. Noi siam sempre qua.