15,00

Raccolta di Poesie nate durante la pandemia.

Di Elisa Vezzulli

Un viaggio dentro, fuori e attorno, edito da Edizioni Officine Gutenberg, a quella che in molti possono definire come “non normalità”, ma che invece è una condizione da esplorare attentamente per capire se questa “normalità” a cui spesso aspiriamo esiste per davvero.

Con fotografie di Lucia Catino

Categorie: ,
Condividi su:

Descrizione

Frammenti – Raccolta di Poesie nate durante la pandemia.

Di Elisa Vezzulli

Con fotografie di Lucia Catino

Quante volte ci siamo chiesti la mattina, fissando il vuoto davanti al caffè, cosa sia la normalità. Se essa esista e, soprattutto, se ne abbiamo mai fatto, o mai ne faremo, parte. Quante volte avremmo semplicemente desiderato una semplice, banale, a volte perfino noiosa e scontata, vita normale.
Quante volte ci è sembrato di sfiorare la follia. Quante volte abbiamo temuto di crollare, di non farcela, non ancora una volta almeno, a reggere tra le mani questo tesoro liquido che si chiama vita.
Quanti tappeti nascondono briciole di una vita che a volte non è stata abbastanza morbida.

Pensavo di averne vissute tante. Ero sicura di aver sviluppato un’empatia tale che sarei stata certamente in grado di comprendere il dolore altrui. Aiutare. Eppure, non appena ho varcato per la prima volta la soglia della Comunità terapeutica doppia diagnosi Emmaus, ho capito che sarebbero stati quei ragazzi e quelle ragazze ad insegnare a me molto più di quanto io avevo da offrire loro.
Forse non esiste poi nessuna soglia da varcare. Balliamo tutti su un’instabile palcoscenico; così ampio ed adorno che semplicemente non ci accorgiamo della sua precarietà.

Le poesie di questo libro sono le strette di mano e gli abbracci di quei ragazzi e di quelle ragazze. Uno yin yang che unisce ed incolla pezzi di noi, delle nostre relazioni. Relazioni di una vita normale, fuori dal normale.
Con questa lettura non pretendo di lasciare nulla al mio lettore. Nutro invece dentro di me la speranza e l’ambizione di riuscire, invece, a togliergli qualcosa. Un po’ di paura; del diverso, della malattia, soprattutto di quella che non si vede, intrappolata dietro alle maschere.

L’autore

Elisa Vezzulli nasce a Piacenza nel 1987. Da sempre studia e svolge anche più di un lavoro per volta, alla ricerca della sua strada. Nel 2013 si laurea in Giurisprudenza a Parma e inizia il praticantato. Il suo sogno è un lavoro che le permetta di aiutare gli altri, ma ben presto si rende conto che quello non è il modo che fa per lei; non è il mondo che fa per lei. Abbandona tutto senza pensarci troppo, la pratica ed il lavoro in ufficio.

Si iscrive a Scienze dell’Educazione e dei Processi formativi e trova lavoro presso l’Associazione La Ricerca Onlus di Piacenza. È così che dal 2016 presta servizio come educatrice professionale presso la Comunità terapeutica Emmaus, una struttura residenziale per adulti che manifestano comorbilità psichiatrica associata all’abuso di sostanze. Da questa esperienza, di lavoro e di vita, nasce FRAmMENTI, un piccolo spaccato di vite quotidiane al di fuori della normalità di un lavoro e di una esistenza standard. Nel 2019 inizia una scuola per operatore psicomotricista presso l’Istituto IFRA di Bologna, nella speranza di imparare metodi sempre nuovi di relazionarsi con “i suoi ragazzi”. Nel frattempo continua a scrivere, per sé e per chi ha voglia di non ascoltare le solite storie.

Elisa Vezzulli - Frammenti

AUTORE: Elisa Vezzulli

TITOLO: FRAmMENTI

FOTOGRAFIE: Lucia Catino

FORMATO: 148 x 210 mm

PAGINE: 128

USCITA: settembre 2020

ISBN: 979-12-80017-07-9

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.