Un piccolo prodotto firmato Domenico Molinaroli e le sue vignette

Tra le pubblicazioni più recenti della nostra casa editrice Edizioni Officine Gutenberg, spicca anche un piccolo prodotto… ma veramente piccolo! Eh già, perché la raccolta di vignette “Cosa pensi di essere…” di Domenico Molinaroli è poco più di 8 cm per 8 cm, ma mette insieme tantissime produzioni artistiche dell’artista piacentino.

Un piccolo libricino, spiralato perché creato dalla nostra linea Print Different, che raccoglie una lunga serie di vignette di Domenico Molinaroli che passano dall’ironia e tematiche molto profonde, che parlano di aspetti della vita quotidiana che affrontiamo giornalmente tutti noi.

Domenico Molinaroli: la sua raccolta è targata Print Different
Domenico Molinaroli

Domenico Molinaroli, le vignette e da dove nascono

Abbiamo voluto chiedere direttamente a Domenico Molinaroli qualche informazione in più su questa sua prima uscita editoriale.

Questo è il tuo primo libro di raccolte di vignette. Era una cosa che avevi pensato quando hai cominciato a disegnare oppure non era proprio nei tuoi pensieri?

Nella mia testa all’inizio non c’era l’idea di pubblicare una raccolta. La cosa è venuta fuori nel tempo e negli ultimi mesi si è perfezionata fino ad arrivare a voi.

Da dove arriva questa tua forma di arte?

Ho sempre avuto il bisogno di esprimere quello che avevo dentro. L’ho fatto con sculture in ferro, cortometraggi e appunto vignette. Non nasco come disegnatore e non ho la pretesa di esserlo. Ho sempre fatto le cose a modo mio, come mi sentivo.

Domenico Molinaroli: la sua raccolta è targata Print Different
Una delle vignette di Domenica Molinaroli

Ne abbiamo fatte passare tante e spesso sono molto profonde. C’è un momento in cui scatta una particolare molla che ti fa partire con la penna in mano?

Molti mi contattano chiedendomi di fare una vignetta in un modo o nell’altro e io non posso mai accontentarli. Le mie vignette parlano di me, di quello che ho vissuto e che vivo ogni giorno. La vita da sempre spunti da mettere su carta.

Vediamo che sui social hai molto seguito. Che rapporto hai con chi ti segue e con gli strumenti Facebook e Instagram?

I social sono molto importanti. Negli ultimi tempi è sempre più difficile ritagliarsi uno spazio e infatti vedo persone piene di talento che vengono tagliate fuori. Un giorno ho scritto ai miei followers che sono una grande famiglia allargata per me perché si preoccupano tutti i giorni di sapere come sto, di farmi i complimenti se ho fatto qualcosa di buono e bacchettarmi se sbaglio. Grazie a loro ho potuto migliorare anche nella comunicazione. Le mie vignette sono minimali, con pochi tratti, poche parole che devono essere chiare e universali, condivisibili da più persone possibili, portando però il mio pensiero. Mi auguro che la famiglia si allarghi sempre di più.

Domenico Molinaroli e la sua raccolta
Le vignette di Domenico Molinaroli

Per le tue vignette c’è qualche artista a cui fai riferimento?

Diciamo che le mie vignette hanno una piccola influenza del meraviglioso “Il piccolo principe” con un’atmosfera un po’ alla Tim Burton.

Officine Gutenberg ha a che fare in principal modo con i libri. Hai mai pensato di provare a fare lo step verso un prodotto del genere?

Mi è sempre piaciuto scrivere e qualche storia nel cassetto c’è. Sicuramente vanno sistemate. Mai dire mai. Vediamo come va a finire. Vi ringrazio per l’impegno che mettete nel vostro lavoro.

Cos’è Print Different?

Print Different è una linea di prodotti cartacei ideata da Officine Gutenberg.
Si tratta di una serie di oggetti di stampa originali, che vanno dai quaderni ai bloc-notes, dagli album ai diari, dai calendari alle agende e ai ricettari, realizzati anche con l’ausilio dei ragazzi diversamente abili che da anni lavorano con noi.

Abbiamo scelto un pipistrello come simbolo, perché vede le cose al contrario. Gli oggetti della linea Print Different si rivolgono a chi è pronto a uscire dagli schemi, per un acquisto diverso, responsabile e solidale.
E perché la diversità non deve far paura.

Condividi su: