Al Salone Internazionale del Libro di Torino è stato ufficialmente presentato il concorso letterario per scrittori e illustratori under 35, dal titolo “Storie di barriera”. Storie di Barriera nasce con l’intento di mettere in discussione il tema del confine e del contatto tra culture.
Questo concorso, che nasce dal bando Siae “Sillumina”, si rivolge a giovani scrittori e illustratori che dovranno collaborare per raccontare nuove storie capaci di suscitare domande rispetto alle sfide interculturali e sociali.
Un’idea nata e cresciuta fra le mura di Spazio2 e che ha visto la collaborazione fra Edizioni Officine Gutenberg , Cooperativa sociale L’Arco e Solco Piacenza. Questo è il sito da tenere monitorato per avere tutte le informazioni www.storiedibarriera.it

Ecco l’incipit del concorso:

Gli abitanti di Piacenza sono asserragliati all’interno dell’angusta cerchia delle mura medievali. Il vicino fiume Po è diventato un confine invalicabile. I ponti che univano la parte settentrionale della città alla Lombardia sono stati demoliti, e dove un tempo sorgevano le società di canottaggio ora sorgono torrette per gli avvistamenti con l’obiettivo di respingere l’eventuale arrivo degli Altri.

Il concorso “Storie di barriera” ora è realtà
Condividi su: