Chi siamo

Officine Gutenberg:
la cooperazione sociale nell’era dei social

La cooperativa sociale Officine Gutenberg nasce nell’estate 2013 allo scopo di unire gli sforzi di due realtà che operano da anni sul territorio piacentino nel settore dei servizi e della comunicazione: Eredi Gutenberg e Codex10.
Una cooperativa sociale del terzo millennio, moderna e svincolata dalle logiche di sussistenza e pietismo, ma al contrario votata all’innovazione e proiettata nel futuro: la cooperazione sociale nell’era dei social.
Un nuovo soggetto in grado di offrire un servizio finalmente completo ad aziende pubbliche e private per quanto riguarda la comunicazione – dalla grafica alla stampa, dalla creatività all’ordinata gestione documentale, dall’editoria alla gestione delle biblioteche e degli spazi culturali, dalla stampa online al service giornalistico – con il valore aggiunto della specificità di una cooperativa sociale radicata sul territorio e in stretto contatto con i servizi sociali.

Scarica il Bilancio Sociale 2017


Progettazione grafica, stampa e comunicazione

Il laboratorio di via Giordano Bruno, accanto al Trbunale, è attrezzato per le stampe in digitale (per piccole e medie quantità) o nel più tradizionale metodo Offset (per grandi quantità), grazie anche al supporto della Tipolitografia Pignacca, che ospita alcune macchine.
Officine Gutenberg è in grado oggi di proporre servizi di qualità anche a professionisti e studi professionali, giustamente esigenti ed attenti alla precisione e riuscita del prodotto. In particolare, lavori come plottaggi, stampe e scansioni di grandi formati sono punto di eccellenza per la produzione attuale della cooperativa, che si propone quindi con sicurezza a una clientela diversificata e qualificata.
Grazie alla ricchezza delle competenze e del know-how a disposizione, la cooperativa gestisce internamente, e offre all’esterno, le attività di ideazione e progettazione grafica, impaginazione, creazione di logo e immagine coordinata per attività di ogni tipo.


La linea Print different

Print Different è una linea di prodotti cartacei ideata da Officine Gutenberg. Si tratta di una serie di oggetti di stampa originali, che vanno dai quaderni ai bloc-notes, dagli album ai diari, dai calendari alle agende e ai ricettari, realizzati anche con l’ausilio dei ragazzi diversamente abili che da anni lavorano con noi.
Abbiamo scelto un pipistrello come simbolo, perché vede le cose al contrario.
Gli oggetti della linea Print Different si rivolgono a chi è pronto a uscire dagli schemi. Per un acquisto diverso, responsabile e solidale. E perché la diversità non deve far paura.


Informazione online: Piacenzasera.it

Il fiore all’occhiello dell’attività editoriale di Officine Gutenberg è certamente rappresentato dalla testata giornalistica Piacenzasera.it, il primo quotidiano online a nascere a Piacenza, unica testata interamente di proprietà di un’impresa piacentina e oggi indiscusso punto di riferimento nel panorama cittadino dell’informazione.
La diffusione del portale, sviluppato grazie alla collaborazione con la cooperativa Gedinfo, è cresciuta inesorabilmente dal timido esordio del 2007: i lettori di PiacenzaSera.it sono in costante crescita: la media mensile di pagine viste supera ampiamente il milione (fonte Google Analytics). L’incremento di visitatori da marzo 2016 è stato del 50%, mentre la raccolta pubblicitaria ha visto un aumento del 40 % rispetto allo scorso anno. Numeri che fanno di PiacenzaSera.it il primo quotidiano online in città e provincia, apprezzato sia per la qualità della sua informazione sia per la sua affidabilità in quanto partner commerciale. PiacenzaSera.it ha superato i 33mila followers di Piacenza e provincia su Facebook, consentendo di raggiungere in modo informale un’ampia platea virtuale; ha inoltre attivi profili Instagram e Twitter con 5.500 followers.

Il Network PressComm

Proprio all’inizio del 2018 PiacenzaSera.it ha festeggiato i 10 anni di vita cambiando veste grafica e passando ad una nuova piattaforma più performante, moderna e smart, entrando a far parte nel contempo nel network pubblicitario nazionale di PressComm Tech.

La Redazione del Civico 11

Nel corso del tempo sono state attivate con successo rubriche, collaborazioni e sinergie, tra cui vale la pena sottolineare l’attivazione di una rubrica gestita dai ragazzi disabili coinvolti nel progetto Redazione del Civico 11 in collaborazione con la cooperativa Aurora Domus e i Servizi Sociali del Comune di Piacenza.


Editoria

Compiendo un percorso inverso rispetto al trend storico, la cooperativa dal digitale ha aperto all’attività editoriale tradizionale e cartacea, rendendo omaggio all’inventore della stampa cui deve il nome, e diventando in pochi anni una conosciuta e apprezzata realtà nel settore editoriale locale. Le pubblicazioni di Edizioni Officine Gutenberg sono suddivise in alcune collane ribattezzate rispettivamente “Instant Book”, “i Pescegatti”, le “Guide di PiacenzaSera/Officine Gutenberg”, “gli Elefanti” e “le Salamandre”.
I primi sono legati all’approfondimento di temi di attualità, cronaca e politica locale; libretti agili e dal costo contenuto, dalla confezione curata e accattivante: tra questi i testi di carattere sportivo “Povero Piace”, “Parma crac” e “Il Parma di Scala”.

La seconda collana dei Pescegatti comprende i libri più atipici e meno classificabili. Grazie alla collaborazione con lo scrittore piacentino Gabriele Dadati, tra i finalisti allo Strega, è nato nel 2012 il “Dizionario Biografico Fantastico dei Piacentini Illustri”. Successivamente sono state pubblicate la bizzarra “Guida ai luoghi fantastici di Piacenza”, e gli omaggi ai capolavori della letteratura mondiale “Antologia del fiume Po”, ispirata allo Spoon River, e “La Divina Commedia a Piacenza: Inferno”. Completano il catalogo alcune pubblicazioni apprezzate come “Le 101 cose da fare a Piacenza (almeno una volta all’anno)”, “Piacenza misteriosa”, “Le ricette delle razdore piacentine”, “Gramloni: storie dei bidoni che (non) hanno fatto la storia del Piace”, “Alfabetario degli animali piacentini” e “101 cose che non sai di Piacenza”.
A Natale 2017 sono usciti il “Dizionario toponomastico fantastico della provincia di Piacenza” e “Qualcuno tornò sul nido del cuculo” in collaborazione con Radio Shock e il Dipartimento di Salute mentale dell’Ausl di Piacenza.

Le Guide puntano alla valorizzazione delle specificità e delle eccellenze del nostro territorio: arte, storia, turismo, gastronomia. Le “Camminate piacentine” sui nostri Appennini, la Guida dei Grass, atlante enogastronomico della provincia, la orginale “Piacenza a naso in su: guida di Piacenza per bambini” e le Guide Instant dedicate alla città, alle valli e ai musei, prodotte in collaborazione con Instagramers Piacenza.
La novità del 2017 sono state le Guide Marsupio: una nuova collana di guide agili, maneggevoli, “friendly”, che possono essere facilmente consultate in cammino o durante una visita, e altrettanto facilmente riposte nel marsupio dello zaino. Stampate in digitale e assemblate con il coinvolgimento di personale svantaggiato, sono dedicate a un’unica area geografica (il primo numero è dedicato alla Bassa Val Trebbia), e mantengono l’originale roadbook, autentico marchio di fabbrica delle guide di Officine, corredato di immagini dei passaggi chiave del percorso. Con le novità della collaborazione con Infocartografica, che arricchisce la pubblicazione con mappe precise e ben leggibili.

Gli Elefanti sono pubblicazioni storiche e scientifiche dedicate sempre a temi locali: “Chissà quando finirà questa guerra”, con gli epistolari dei soldati al fronte, “Rammento i bei giorni trascorsi”, dedicato ai sarmatesi impegnati nella Prima Guerra Mondale, e “1945, Castel San Giovanni”, cronologia dei fatti accaduti sul finire della Seconda Guerra Mondiale. Le Salamandre, invece, sono dedicate alla narrazione con i romanzi di autori piacentini. In futuro, secondo una politica di piccoli passi, l’intenzione è quella di dare spazio anche a giovani autori di prosa e narrativa italiana.
Altri progetti editoriali, infine, sono la neonata collana di favole per bambini e la collana “Graffette di Piacenzasera”, libretti agili ed economici da distribuirsi anche nei locali pubblici: brevi interviste a personaggi locali più o meno illustri, alternate all’approfondimento di temi di carattere sociale.


Eventi, cultura e servizi all’ente pubblico

Il laboratorio creativo di Officine Gutenberg ha nelle sue corde la creazione e la promozione di eventi culturali quali spettacoli, concerti, feste.
Dal 2013 la cooperativa gestisce il Caffè Letterario Melville di San Nicolò. Un nuovo spazio per presentazioni di libri, reading letterari, concerti dal vivo, dj set, rappresentazioni teatrali, cineproiezioni e incontri con autori, eventi culturali e di aggregazione. Tutto questo offerto insieme ai prodotti di eccellenza dell’enogastronomia locale.
In 4 edizioni di Festival del Rock d’autore la cooperativa ha portato sul palco del Melville artisti come Alberto Fortis, Eugenio Finardi, Beppe Carletti dei Nomadi, Cristiano Godano dei Marlene Kunz, Manuel Agnelli, per indimenticabili concerti gratuiti.

Nel 2015 è iniziata la gestione, insieme alla cooperativa sociale L’Arco e il Sol.co di Piacenza, del centro di aggregazione del Comune di Piacenza “Spazio2, Cittadella del lavoro e della creatività giovanile”, dislocato nella ex sede della Circoscrizione 2. Lo spazio è aperto a tutti coloro che desiderano sviluppare progettualità imprenditoriali, laboratoriali, formative e artistiche, con attenzione inoltre al mondo dell’associazionismo.

L’obiettivo è quello di costituire un nuovo polo giovanile, dando la possibilità ai giovani di costruire forme di co-working di supporto a start up imprenditoriali e usufruire di servizi di orientamento lavorativo rivolti nello specifico ai NEET (acronimo inglese di “Not (engaged) in Education, Employment or Training”), oltre che di realizzare attività culturali e aggregative con il supporto degli operatori. Oltre a un luogo fisico, infatti, gli operatori dello spazio offrono supporto e collaborazione per costruire eventi, workshop, feste, laboratori, concerti, mostre, altro.


La gestione di biblioteche e di servizi culturali

Per quanto riguarda i servizi realizzati in convenzione con l’ente pubblico, Officine Gutenberg vanta un ricco curriculum nell’attività di gestione di biblioteche comunali: attualmente sono in atto le collaborazioni con le amministrazioni comunali di Agazzano, Carpaneto Piacentino, Gragnano, Calendasco, Pianello, Rottofreno e Sarmato.
L’attività editoriale della cooperativa, e la gestione di un caffè letterario sul territorio provinciale, danno la possibilità di attivare sinergie e sviluppare progetti innovativi quali ad esempio il bookcrossing, che a Carpaneto coinvolge una persona con disabilità, e la “Guida kids di Sarmato” realizzata con i ragazzi delle scuole.


www.officinegutenberg.it
www.edizioniofficinegutenberg.it
info@officinegutenberg.it